Lecco, 11 marzo 2021 – La scelta della giunta Gattinoni di dare attuazione alla delibera di consiglio comunale di Lecco del 2015 che sostituisce il nome piazza Lega Lombarda con piazza della stazione, non piace alla Lega.

Superba iniziativa anti crisi di Gattinoni e dei suoi assessori che, incapaci di distinguere la storia dall’ideologia, non hanno il polso della situazione e dimostrano la loro totale lontananza dalle esigenze e dalle preoccupazioni dei lecchesi.

Il sindaco e la giunta annaspano su temi rilevanti quali l’iter del teleriscaldamento, la gestione del centro sportivo del Bione, tanto per citarne due, e pensano bastino cerimonie e comunicati stampa per coprire battute d’arresto che mal si conciliano con le promesse di fare più cose, in modo innovativo e più rapidamente rispetto alla precedente amministrazione, il tanto strombazzato “cambiamo passo”.

Serve politica, non propaganda e giochi di parole; gli elettori vogliono programmazione specifica, atti concreti e il rilancio della città. La luna di miele è finita.

Emanuele Mauri segretario cittadino
Cinzia Bettega capogruppo consiliare comune di Lecco

Lega Lombarda per Salvini premier