Lecco, 8 marzo – Nella mattinata di sabato 6 marzo gli agenti della Polizia di Stato di Lecco – Squadra Volanti sono intervenuti al centro commerciale “La Meridiana” di Lecco per la segnalazione di un furto in atto.

Poco prima, infatti, un uomo aveva strappato il dispositivo antitaccheggio di uno smanicato, rendendolo di fatto non più vendibile e, dopo averlo indossato, si era diretto verso l’uscita, senza pagare il capo di abbigliamento. L’addetto alla sicurezza, che aveva assistito alla scena, si avvicinava al soggetto al fine di farlo desistere, ma l’uomo, 25 anni, marocchino, rifiutava di effettuare il pagamento e proseguiva frettolosamente in direzione dell’uscita.

Vistosi scoperto, iniziava ad inveire contro l’addetto alla sicurezza che gli stava bloccando il passaggio, spintonandolo violentemente dandosi a precipitosa fuga.

Fermato, dopo un breve inseguimento, dagli agenti della Polizia di Stato, continuava imperterrito a divincolarsi ed a tenere un atteggiamento fortemente ostile, insultando e colpendo più volte i poliziotti con calci e pugni, cercando di guadagnarsi la fuga. A seguito della colluttazione, a due poliziotti sono state riscontrate lesioni con prognosi di 7 giorni.

Alla luce di quanto sopra il soggetto, è stato accompagnato in Questura e successivamente arrestato per i reati rapina impropria e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nella mattinata odierna ha avuto luogo il processo direttissimo presso il Tribunale di Lecco, dove l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere, in attesa di giudizio previsto per il 3 maggio 2021.