Lecco, 5 marzo 2021 – Domenica 7 marzo avrà luogo la cerimonia in memoria dei caduti e dei deportati nel 77° anniversario degli scioperi del 7 marzo 1944. La ricorrenza vuole ricordare il sacrificio dei lavoratori lecchesi per la libertà e il riscatto dell’Italia dalla dittatura.

Alla breve cerimonia – presso il Parco 7 Marzo di corso Matteotti a Lecco e, successivamente, presso la lapide dei caduti in via Castagnera – prenderanno parte Castrese De Rosa, Prefetto di Lecco, Alfredo d’Agostino, Questore di Lecco, Claudio Usuelli, Presidente della Provincia di Lecco, Mauro Gattinoni, Sindaco di Lecco, Raimondo Antonazzo, Dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Bertacchi”, e Giancarla Riva Pessina, Anpi Lecco. Interverranno, inoltre, Angelo De Battista, Enrico Avagnina, Diego Riva e don Mario Fumagalli.

Ore 11.15 – Ritrovo di Istituzioni e associazioni presso il Parco 7 Marzo di corso Matteotti a Lecco, dove i partecipanti terranno un momento di raccoglimento con una ricostruzione dei fatti del ’44 a cura dell’Anpi di Lecco

ore 11.25 – Omaggio floreale alla lapide dei caduti in via Castagnera

ore 11.30 – Santa Benedizione celebrata da Don Mario Fumagalli alla lapide dei caduti per commemorare i lavoratori lecchesi deportati nei campi di sterminio nazisti.

L’iniziativa è promossa dalle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL Lecco, Anpi provinciale Lecco, Provincia e Comune di Lecco.