Lecco, 26 febbraio 2021 – Nel pomeriggio di ieri nell’area de “La Piccola”, a seguito delle determinazioni assunte in sede di apposito Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso la Prefettura e di relativo “Tavolo Tecnico” tenutosi presso la locale Questura, ha avuto luogo un servizio straordinario di controllo interforze finalizzato a contrastare una situazione di degrado e di pericolo per la sicurezza urbana venutasi a creare all’interno di una recinzione di uno stabile di proprietà comunale ivi presente, dato dalla costante presenza di soggetti che lì bivaccano abitualmente.

L’area in questione risulta difatti frequentata da persone senza fissa dimora, verosimilmente anche dedite alla commissione di illeciti, che creano allarme sociale anche per la vicinanza al centro storico e perché lo stabile è adiacente ad un parcheggio utilizzato quotidianamente da numerose persone.

Il servizio, coordinato dalla Polizia di Stato, ha avuto luogo con l’impiego di personale della Questura cittadina, coadiuvato da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, da personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale. Sono così state identificare le persone presenti nell’area delimitata dalle barriere.

Un cittadino nigeriano del 1990 è stato trovato in possesso di circa 70 grammi di hashish. La sostanza è stata sequestrata e il trentenne, pregiudicato per reati specifici, denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A carico di ignoti, invece, venivano inoltre sequestrati 34 grammi di marijuana e 9 grammi di hashish, poiché trovati su un muretto e non attribuibili con certezza ad alcuno dei presenti.

Complessivamente sono state controllate 20 persone, per la maggior parte di nazionalità straniera; per 6 di queste si rendeva necessario l’accompagnamento in Questura, ai fini della compiuta identificazione e per verificare la regolarità della loro posizione sul territorio.

Al termine degli accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione, 2 dei soggetti condotti in Questura risultavano irregolari e nei loro confronti è adottato l’ordine di espulsione del Questore di Lecco.

Inoltre è stata fatta intervenire la ditta incaricata della raccolta dei rifiuti, al fine di ripulire l’area colma di spazzatura e di bivacchi di fortuna.

Trovato anche un cane di grossa taglia, abbandonato e lasciato all’interno della recinzione nei pressi di un bivacco. A tale proposito, sempre grazie alla Polizia Locale, è contattato personale del canile per il recupero del cane.

Analoghi controlli saranno effettuati anche nelle prossime settimane.