Lecco, 18 febbraio 2021 – Stamattina, durante la seduta della V Commissione Territorio e Infrastrutture, si è discusso del progetto di elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco. In programma l’audizione di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) rappresentata per l’occasione dal dottor Vincenzo Macello (Responsabile Sezione Investimenti di RFI) e dall’ingegner Rosa Frignola.

Questo il commento di Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, che ha partecipato alla seduta:

“Dalle parole dei rappresentanti di RFI abbiamo appreso con piacere che la progettazione dell’elettrificazione della Como-Lecco sta andando avanti dopo che qualcuno aveva sostenuto che l’iter non era nemmeno iniziato. Lo studio di pre-fattibilità è già stato completato ed entro il prossimo anno dovrebbe essere concluso il progetto esecutivo di cui sono già presenti le risorse per finanziarlo”.

“A questo punto diventa importante lavorare per recuperare nuove risorse per finanziare l’opera. La Como-Lecco è una tratta molto importante per il territorio e presenta elevate potenzialità di interconnessione con il Canton Ticino e molte delle principali città dei due capoluoghi”.

“Con la formazione del nuovo Governo centrale, chiamato a gestire le ingenti risorse del Recovery Plan, da quanto emerso oggi in audizione, c’è tempo fino al 2026 per inserire il progetto tra le opere finanziabili nell’ambito del Piano Next Generation Eu. Gli spazi di manovra ci sono, serve quindi lavorare per inserire l’opera nelle priorità del Recovery Plan perché nel primo semestre del 2022 potrebbe concludersi la fase di progettazione”.

“Ora bisogna dimostrare nei fatti l’effettiva volontà di realizzare l’opera e non ripetere nuovamente gli errori commessi nella gestione dei fondi olimpici”.