16 febbraio 2021 – “Abbiamo deciso di non attivare il servizio di prenotazioni. Il nostro front office sarebbe stato bloccato con il sistema visti i tempi e avremmo dovuto chiudere l’ambulatorio”. È con queste ragioni che il dottor Bruno Fiorentino, medico di medicina generale presso la Cooperativa “Il Cuneo” di Valmadrera ha motivato la decisione presa dalla struttura di non offrire il servizio di prenotazione del vaccino anti-covid ai propri pazienti over 80.

In particolare, oltre alle difficoltà di carattere gestionale, sono stati sottolineati anche i problemi di confronto con Regione, che – a detta del dottor Fiorentino – non ha avvisato i medici di base dell’iniziativa, bensì ha “imposto” loro questo servizio.

L’intervista integrale al dottore Bruno Fiorentino: