Calolzio, 10 febbraio 2021 – Il servizio di telefonia sociale arriva a Calolziocorte. Questo grazie alla prima convenzione formale firmata tra Comune e Auser Leucum. Dunque anche nella città della Valle San Martino, il terzo più importante centro urbano della provincia di Lecco, i volontari di Auser contatteranno le persone più fragili, in particolare gli over 75, tramite telefonate tradizionali e videochiamate che saranno effettuate con cadenza periodica e continuativa durante tutto l’anno.

Questo permetterà di far compagnia agli anziani, ascoltare i loro bisogni e offrire una risposta alle necessità che emergeranno. Un’attività particolarmente preziosa in tempo di pandemia, con l’inevitabile acuirsi di solitudine e isolamento. Prevista una stretta collaborazione tra Auser e il servizio anziani del Comune. Gli utenti saranno individuati sulla base delle segnalazioni del Comune, ma anche gli stessi cittadini potranno chiedere di essere contattati da Auser.

“Come associazione siamo particolarmente contenti di aver sottoscritto questa convenzione – il commento di Claudio Dossi, presidente di Auser provinciale – ci auguriamo che questo sia solo il primo passo verso ulteriori attività che Auser può svolgere in questo territorio a favore degli anziani e dei disabili. Ringrazio il sindaco Marco Ghezzi e l’assessore Tina Balossi per l’intesa raggiunta. Il nostro obiettivo è aprire una nostra sede Auser in questo comune e abbiamo già formalizzato una richiesta al primo cittadino in tal senso”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore ai servizi sociali Tina Balossi. “Tenevo a questo accordo – spiega – è un servizio che va a completare l’offerta di servizi sociali, ed è particolarmente importante per i nostri anziani in un periodo come questo segnato dall’emergenza covid-19. Ringrazio il personale che ha collaborato con me per raggiungere questo risultato. Se l’attività funzionerà proseguiremo la collaborazione, magari ampliandola con ulteriori servizi”.