Lecco, 17 gennaio 2021 – Con i nuovo Dpcm in vigore da oggi, la Lombardia rientra a fare parte della zona rossa, che comporta la maggiori restrizioni per il contrasto al covid-19.

Fratelli d’Italia Lombardia, con il dirigente Marco Masetti, ha criticato questa decisione: “Manifestiamo tutto il nostro dissenso ed esprimiamo la nostra vicinanza a tutte le categorie, soprattutto alle attività distrutte da questa crisi, anche se tutti i lombardi indistintamente stanno pagando le decisioni dell’Esecutivo. Chiediamo di provvedere subito con ristori adeguati, quelli visti fino ad ora non servono a nulla. Siamo oltre il ridicolo. Decisamente utili sono state le misure integrative di Regione Lombardia. Quella Lombardia, locomotore d’Italia, che il Governo sembra voler affossare definitivamente con decisioni tanto inique quanto dissennate. Il Ministro Speranza si ravveda e faccia un passo indietro.”

Conclude Masetti: “Con sgomento vediamo invece che la maggioranza di Governo sta affannosamente raschiando il barile alla ricerca di responsabili e costruttori. Intanto la gente muore negli ospedali e nelle strade. Ci auguriamo che nessuno stia al gioco delle lusinghe. Ma forse è sperare troppo. Forse qualche personaggio dovrebbe valutare l’opportunità di farsi da parte per permettere al paese di uscire dallo stallo economico e sanitario, rialzando le speranze per il futuro.”