Dervio, 24 dicembre 2020 – Il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli annuncia l’arrivo della piscina e di un centro congressi in paese.

“In questo primo anno e mezzo di Amministrazione, sfidando alluvioni e covid, abbiamo lavorato tanto e tra i progetti su cui ci siamo concentrati c’è l’elaborazione della proposta di fare un auditorium che era stata lanciata in campagna elettorale. L’idea iniziale è stata rivoluzionata anche per andare incontro alle richieste delle mamme riguardo all’asilo nido e perchè si riuscirà a fare, tra l’altro, una piscina pubblica per adulti e una per bambini il tutto al coperto e sfruttabile tutto l’anno, che rappresenta un’opportunità irripetibile per il paese”.

Così il sindaco Stefano Cassinelli e il gruppo di maggioranza annunciano un passo da loro definito “epocale” per il paese lariano che potrà diventare punto di riferimento sul lago con l’attività convegnistica e per il centro sportivo con piscina.

“Questo progetto nasce dalla campagna elettorale quando Roberto Galperti si era impegnato a mettere a disposizione l’ex mensa Redaelli per fare un auditorium, un asilo nido e la casa delle associazioni. Il progetto ci entusiasmava – spiega Cassinelli – ma diverse perplessità sono nate nel confronto con le mamme per il nido troppo decentrato e alcune associazioni. Così l’idea iniziale è stata completamente rivoluzionata anche grazie ad Andrea Galperti che ha scelto di investire in modo diverso sul paese”.

Nello stabile Galperti a Santa Cecilia sarà realizzato l’auditorium che sarà a disposizione gratuita per le iniziative comunali e delle associazioni di Dervio e nei periodi non in uso da parte del comune sarà utilizzato per fare congressi, fiere o altri eventi così da portare sempre più gente a Dervio. Questo consentirà al Comune, grazie a una convenzione di 50 anni, di non spendere soldi per la gestione dell’intera struttura.

Al piano terra sarà realizzata una moderna palestra di pesistica e sale corsi, troverà poi spazio una piscina e una piscina per bambini. Questi impianti, che chiaramente avranno valenza sovracomunale per coprire i costi gestionali e quindi porteranno gente verso Dervio, saranno accessibili per i residenti con sconti fino al 50 % per i bambini. Sarà poi creata una scuola di formazione professionale mirata su meccanica e robotica, anche questa a valenza sovracomunale, per rispondere alle esigenze di riqualificazione professionale di tanti che stanno perdendo il lavoro, anche qui sarà garantita una quota di accesso per i residenti di Dervio.

In centro paese, nel terreno di fianco al municipio, il Comune andrà a realizzare un asilo nido comunale con l’obiettivo di abbassare le rette per le famiglie, nuovi parcheggi per risolvere l’annoso problema della sosta in centro e una biblioteca nuova e moderna posizionata su un unico piano. Al termine dei lavori del nuovo stabile la biblioteca sarà spostata dall’attuale sede e nell’ex municipio saranno collocate le sedi delle associazioni.

“Doveroso ringraziare la famiglia Galperti – conclude il sindaco – che ha sviluppato il progetto con il Comune e ha deciso di investire sul nostro paese pensando ai giovani, alle famiglie e al lavoro”. Andrea Galperti in un video ha voluto esprimere soddisfazione per questo progetto avviato da suo padre Roberto e pensato nell’ottica del centenario delle Officine Galperti nel 2021: “Un progetto ambizioso e unico nel suo genere per il nostro territorio. Questo importante progetto trova fondamento nella nostra costante voglia di investire sia nell’impresa sia nelle persone che ne fanno parte. Formazione, sport, benessere e comunità sono i capisaldi di questa nuova realtà. Ora è il momento di guardare al futuro e come sempre lo facciamo con positività”.