Valmadrera, 23 dicembre 2020 – Si è svolta lunedì mattina alle ore 11 nelle modalità informatiche consentite dalla legge, l’annuale benedizione natalizia .

In esordio, il sindaco Antonio Rusconi ha rivolto un saluto e un grazie ai consiglieri, gli assessori e i numerosi dipendenti collegati per un impegno che è stato particolare per via della pandemia ma indubbiamente molto intenso.
Ha successivamente citato un passo, il n. 315 dell’ enciclica “ Fratelli tutti “, che recita “ in questi momenti, nei quali tutto sembra dissolversi e perdere consistenza, ci fa bene appellarci alla solidità che deriva dal saperci responsabili della fragilità degli altri cercando un destino comune”.
Ha dunque ricordato in particolare gli ospiti e i lavoratori della Casa di Riposo e del CDD.
Don Isidoro Crepaldi, Parroco di Valmadrera, ha letto una pagina del prossimo discorso del 1 gennaio del Papa della Giornata mondiale della Pace sul tema della cura nel ministero di Gesù che diventa attenzione in particolare in questi momenti per le persone malate e più in difficoltà.
Ha poi aggiunto l’importanza di una sinergia preziosa tra attività comunali e parrocchiali nelle diverse responsabilità e, a seguire, ha guidato un momento di preghiera, impartendo a tutte le persone in collegamento la benedizione natalizia.