Lecco, 3 dicembre 2020 – In relazione alla vicenda che ha interessato il Comandante della Stazione carabinieri di Bellano, accusato con due scritte sui muri di importunare le mogli degli altri, il comando provinciale dei carabinieri di Lecco spiga che i fatti sono al vaglio della competente autorità giudiziaria e che l’Arma dei carabinieri ha immediatamente avviato una autonoma inchiesta per stabilire i contorni della vicenda e valutare la sussistenza o meno dei requisiti per la permanenza del militare nell’attuale incarico.