27 novembre 2020 – La chiusura delle scuole a partire dalla seconda media in su sembra avere avuto il suo effetto, per lo meno per quanto riguarda l’afflusso di persone giunte, negli ultimi giorni, al drive through allestito al Bione.

Ulteriore novità di questa settimana è stata l’introduzione delle linee-guida da parte dell’Assessorato al Welfare di regione Lombardia, che ha indicato le modalità attraverso le quali i medici di base possono procedere con l’esecuzione dei tamponi rapidi ai propri pazienti.

Viste le numerose indicazioni arrivate da Palazzo Lombardia, Ats ha messo a disposizione proprio la struttura del Drive Through che ha visto, come dicevamo, una progressiva diminuzione degli accessi negli ultimi giorni. Al momento non sono ancora giunte richieste da parte dei medici di base, le cui cooperative, però, si sta attrezzando proprio riguardo la situazione.

Ulteriori informazioni nel nostro servizio: