Lecco, 10 novembre 2020 – Maggiori controlli sul terriorio provinciale per verificare il rispetto delle normative anti-covid introdotte con l’ultimo Dpcm che ha fissato le regole per la zona rossa.

Li ha disposti il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa nella seduta odierna del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al quale hanno preso parte, oltre i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Provincia di Lecco, i Sindaci dei Comuni di Lecco, Calolziocorte, Mandello, Merate, Valmadrera ed il Vice Sindaco del Comune di Casatenovo.

La decisione prendendo le mosse dall’ultima direttiva del Ministero dell’Interno indirizzata ai Prefetti il 9 novembre scorso, che ha evidenziato che nello scorso fine settimana, in diverse località del Paese, il fatto che si siano registrate situazioni di particolare assembramento in occasione delle quali è stata riscontrata una percentuale non irrilevante di inosservanza dell’obbligo di utilizzo delle mascherine.

I CONTROLLI
Il Prefetto Castrese De Rosa ha quindi disposto di intensificare i controlli sul rispetto delle misure per il contenimento dell’epidemia, attraverso il divieto di assembramento di persone, l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale e l’obbligo di usare la mascherina.

D’intesa con i Sindaci, è stata ritenuto non necessario interdire strade o piazze a rischio assembramenti, o contingentarne gli accessi, in considerazione dei comportamenti adeguati e responsabili che hanno sempre contraddistinto i cittadini di questa provincia.

Con una nota indirizzata a tutti i Sindaci della provincia, è stata, quindi richiamata l’attenzione sulla necessità di intensificare i controlli, specie nei fine settimana, nei luoghi con maggiore rischio di assembramento.