Lecco, 2 novembre 2020 – Nello scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Merate, a conclusione di attività d’indagine sul contrasto del fenomeno dei furti in abitazione, che aveva già portato, alla fine di agosto 2020, all’esecuzione di due misure cautelari a carico di altrettanti cittadini albanesi, hanno rintracciato e tratto in arresto, nel comune di Dalmine (BG), in esecuzione della medesima misura cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Monza in data 7 agosto 2020, G.A. 22enne, cittadino albanese, noto alle Forze di Polizia, che si era sottratto alla cattura e, pertanto, ricercato.

L’attività investigativa condotta dai Carabinieri del NORM della Compagnia di Merate, aveva consentito di delineare responsabilità a carico dei due cittadini albanesi arrestati in agosto e del connazionale rintracciato nel fine settimana, in ordine a sette furti in abitazione (di cui 3 tentati), commessi nei mesi da dicembre 2019 a febbraio 2020, in comuni delle provincie di Lecco (Lomagna), Monza Brianza (Seregno, Burago Molgora, Meda e Cesano Maderno), Varese (Samarate) e Milano (Paderno Dugnano).

L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Bergamo a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.