Roma, 18 ottobre 2020 – Il premier Conte ha annunciato le nuove misure anti-Covid, che in buona parte ricalcano quanti già deciso dalla Regione.

In sintesi: Confermata la scuola in presenza, con la richiesa agli istituti superiori di scaglionare gli ingressi, pensando anche a turni pomeridiani.

Locali pubblici aperti fino alle 24, ma dalle 18 solo servizio al tavolo (massimo 6 persone per tavolo). Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio e la ristorazione con asporto. Obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale.

LA CONFERENZA STAMPA DEL PREMIER CONTE

Inoltre potere ai sindaci di chiudere dopo le 21 strade e piazze per evaitare assembramenti.

Stop a fiere, congressi e sagre. Lo stesso per quanto riguarda l’attività dilettantistica, amatoriale e di base degli sport di contatto per cui sono sospese tutte le gare.

Per piscine e palestre decisione rinviata di una settimana, in base all’aggiornamento e all’applicazione dei protocolli.

Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 8 alle ore 21.