16 ottobre 2020 – Non solo feste private e modifiche ai giorni di quarantena: il nuovo DPCM firmato dal premier Giuseppe Conte qualche giorno fa, ha introdotto una serie di novità – restrizioni – per quanto riguarda le attività delle società sportive dilettantistiche del territorio nazionale e, quindi, anche del lecchese. È cambiato qualcosa per gli affiliati al CSI? Cosa succede in caso di positività di un giocatore?

Ne abbiamo parlato con Ennio Airoldi, presidente del comitato lecchese del CSI: