7 ottobre 2020 – Continua ad essere una ripartenza difficile per Linee Lecco, la società che gestisce i trasporti in città guidata da Salvatore Cappello. Nonostante l’inizio delle scuole sia ormai di un mese fa, studenti e studentesse lecchesi pare preferiscano utilizzare le autovetture o comunque mezzi alternativi per raggiungere gli istituti scolastici, tant’è che il TPL – Trasporto Pubblico Locale, continua a registrare un’inflessione del 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Su questo aspetto, il direttore Cappello ha sottolineato l’incremento dell’evasione proprio sui mezzi di Linee Lecco che ha previsto un aumento di cinque volte delle sanzioni giornaliere – in media 25/30 multe quotidiane – dovuto anche alla diminuzione dei controlli durante il post-lockdown.

Non migliora la situazione per quanto riguarda il noleggio dei mezzi; la nota positiva è il bilancio conclusivo dell’utilizzo della navetta che ha portato, per tutta la stagione estiva fino al 27 settembre, turisti ed escursionisti dal centro città ai piani d’Erna, in corrispondenza della partenza della funivia.

A rallentatore, invece, prosegue l’iniziativa proposta dalla società del “Tour manzoniano”, una visita con i mezzi di Linee Lecco per i luoghi cardine del romanzo “I Promessi Sposi” e della vita dello scrittore milanese.

Abbiamo intervistato il direttore di Linee Lecco, Salvatore Cappello: