Sono 20.500 i visitatori dell’edizione “straordinaria” di Ville Aperte che ufficialmente si è conclusa lo scorso week end. Un successo di partecipazione inaspettato che ha portato alcuni siti a chiedere un ulteriore fine settimana per permettere di soddisfare le tante richieste arrivate, oltre i sold out registrati.

“Non potevamo ottenere un risultato migliore considerando il periodo che stiamo vivendo: non sono solo i numeri a decretare il successo di questa edizione straordinaria ma il complesso lavoro di tutta la macchina organizzativa, a partire dai proprietari di beni, alle guide, a tutti i volontari, che ha funzionato alla perfezione, nonostante le normative anticontagio e il maltempo. Siamo contenti di avere avuto il coraggio di non fermare una manifestazione così importante e di avere creduto nel territorio che si è messo in gioco, dimostrando che se si rispettano le norme è possibile continuare una vita normale, valorizzando il lavoro di tanti professionisti, compresi gli attori che hanno animato molti eventi.”- commenta il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio.

Sono previste due ulteriori date il 10 e 11 ottobre in alcuni siti: sabato 10 ottobre apriranno Villa Sormani Marzorati Uva a Missaglia, Lecco, Villa Cramer ad Alserio, il Parco di Villa Carcano ad Anzano del Parco, Como e Villa Cusani Tittoni Traversi, a Desio (aperta anche venerdì 9 ottobre).

Domenica 11 ottobre apriranno invece, Villa Agnesi Albertoni a Montevecchia e Villa “La Rocchetta” a Bosisio Parini, Lecco, l’Oasi di Baggero a Merone, Como, il Roseto “Niso Fumagalli”, nei Giardini della Reggia di Monza e il Castello Susani a Rancate di Triuggio.

Per tutto il fine settimana invece, saranno disponibili visite guidate nelle sale di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno.

Ville Aperte 2020: i numeri
5 province
75 comuni
140 siti pubblici e privati
35 eventi
20 itinerari
500 volontari
102.5000 euro di incasso

11000 visitatori nel complesso nella provincia di Monza e Brianza
5400 visitatori nella provincia di Lecco
2400 visitatori nella provincia di Como
1700 visitatori nella città metropolitana di Milano
140 visitatori a Varese (un solo sito aperto domenica 4 ottobre)