Lecco, 7 ottobre 2020 – Al via la seconda edizione del Lecco Mountain Festival, un evento dedicato alla montagna e all’alpinismo, alla cultura e alle tradizioni dei territori montani, pronto a sbarcare sulle sponde del Lario dal 15 al 18 ottobre 2020.

LA SECONDA EDIZIONE
Tra i protagonisti di questa seconda edizione, che conferma la propria presenza annuale, ci sarà Alessandro Baù. Venerdì 16 ottobre racconterà per la prima volta in Italia la sua recente impresa alle Tre Cime di Lavaredo, la via “Space Vertigo” aperta nell’agosto 2020.

La serata inaugurale del Festival però (giovedì 15 ottobre) sarà dedicata all’Alpinismo Lecchese e vedrà come protagonista una ricorrenza recente e molto cara al pubblico lecchese: i 20 anni della solitaria invernale della via Solleder in Civetta di Marco Anghileri.

La serata sarà un momento per ricordare l’indimenticabile “Butch”, attraverso le sua impresa del 2000 (che ha le radici profonde tra le guglie della Grignetta), le sue montagne, la sua famiglia e i suoi amici.

PREMIO STILE ALPINO
A chiudere la rassegna (sabato 17 ottobre) ci sarà la consegna del Premio Stile Alpino, assegnato da una prestigiosa giuria composta da soli alpinisti alle ascensioni più importanti su ghiaccio e roccia messe a segno nell’anno appena trascorso, nel range 1 settembre 2019 – 30 agosto 2020. I nomi dei candidati verranno resi noti entro lunedì 12 ottobre. I candidati saranno a Lecco la sera della consegna del Premio.

Ad aprire la serata del sabato sarà Serafino Ripamonti, che racconterà la storia dei Ragni di Lecco nei 30 minuti che precedono la consegna del Premio.

Il festival conferma quindi la trilogia di eventi “Alpinismo Lecchese”, “Il grande Alpinismo” e il “Premio Stile Alpino”, ma dovrà necessariamente rinunciare al Rampega Boulder e al Mountain Street Food che per via dell’emergenza Covid e delle norme anti assembramento.

Tutte le serate del Festival si terranno presso l’Auditorium Casa dell’Economia – Camera di Commercio di Como- Lecco”, Via Tonale 28/30 – Lecco