Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Cremella, a conclusione dell’attività d’indagine conseguente alla rapina, commessa in Barzago il 4 agosto 2020, ai danni di un 59enne, impiegato in un laboratorio di stampa fotografica, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare in carcere, emessa in data 24 settembre 20202, dal GIP del Tribunale di Lecco a carico di V.F, classe 1980, residente a Garbagnate Milanese (MI), noto alla Forze di Polizia.

L’uomo era stato rapinato del borsello contenente oltre 2mila euro in contati ed assegni, ricevuti nella mattinata durante il suo giro di consegna presso vari studi fotografici del territorio, da un soggetto poi fuggito a bordo di un’autovettura.

L’attività d’indagine condotta dai Carabinieri, ha consentito di raccogliere elementi di responsabilità a carico del V.F., ritenuto l’autore materiale della rapina, commessa in concorso con il complice S.C., 56enne, residente a Solaro (MI), incensurato e fatto emergere ulteriori responsabilità a carico di M.V., 35, residente a Busto Arsizio (VA), per favoreggiamento personale, quest’ultimi due sono stati pertanto deferiti a piede libero.

L’arrestato, rintracciato nel primo pomeriggio del 28 settembre 2020, è stato associato presso la Casa Circondariale di San Vittore (MI), a disposizione dell’autorità giudiziaria