Il Comune di Barzio continua a sostenere i commercianti del paese nella ripresa del post emergenza Covid.
Dopo la concessione di spazi pubblici, ove vi era la possibilità di farlo e senza spese a carico degli esercenti, per permettere a questi ultimi di ampliare le superfici a disposizione di ogni singolo locale, ora per tutte le attività commerciali – nessuna esclusa – è stato previsto uno sconto sulla Tari, per un importo pari a quattro mesi di tariffa.

“Tutti i nostri commercianti, indipendentemente dalla tipologia, beneficeranno di questo sconto, che però non è specificato nella cartella della Creset, per l’impossibilità materiale di indicarlo. L’importo dello sconto è già stato calcolato e decurtato sul totale della tassa – spiega il sindaco Giovanni Arrigoni Battaia – Sappiamo che il lockdown è durato meno di quattro mesi, ma in considerazione della disponibilità economica del Comune per questa operazione, resa possibile anche grazie a SILEA S.p.a. (società di cui il comune di Barzio è socio), abbiamo deciso di calcolare e applicare questo sconto. Sappiamo che è un piccolo aiuto, ma comunque è il modo che la nostra Amministrazione ha di andare incontro agli esercenti di Barzio che ancora devono fare i conti con le difficoltà legate al lockdown. Si è deciso di applicare lo sconto a tutte le attività commerciali, indipendentemente dal fatto che durante il lockdown abbiano lavorato o meno, questo per non fare nessuna discriminazione”.

Nei prossimi giorni il Comune provvederà a inviare una comunicazione ai titolari delle attività che hanno beneficiato dello sconto, per spiegare le modalità di applicazione dello sconto e i dettagli dell’operazione.

“Colgo nuovamente l’occasione per ringraziare tutte le attività che, durante il lockdown, con tutte le difficoltà e i rischi connessi, hanno tenuto alzato le saracinesche garantendo un servizio pubblico”, conclude il primo cittadino.