Lecco, 17 settembre 2020 – Dopo lo stop imposto dal lockdown e dalle misure di contenimento del Covid-19 torna l’hackathon sull’Economia Civile: “Hack4tourism”, una maratona di solution making collettivo sul tema dell’innovazione della proposta turistica del nostro territorio in chiave di sostenibilità ambientale e sociale. Questa proposta si inserisce all’interno del percorso del Distretto dell’Economia Civile, promosso dal Comune di Lecco.

L’evento, promosso dal Consorzio Consolida e Legambiente Lecco nell’ambito del progetto “Living Land: per un’economia civile territoriale”, coinvolge nella sua organizzazione anche il Comune di Lecco ed è sostenuto, oltre che dallo stesso Comune, dalla Fondazione comunitaria del Lecchese, dallo Studio Ares e da alcune aziende lecchesi. La rete territoriale che collabora al progetto comprende realtà pubbliche, private e associative di diversa natura, ed è proprio questa varietà la sua forza.

Nel corso della riunione di venerdì 11 settembre, che ha visto il coinvolgimento della rete dei partner e dei sostenitori del progetto, è emersa la forte volontà di riproporre la sfida agli studenti delle scuole superiori e ai giovani della provincia. La nuova data individuata è venerdì 12 marzo 2021. Il Politecnico di Milano, Polo territoriale di Lecco, ha confermato la propria disponibilità a ospitare l’iniziativa.

Le regole di ingaggio rimangono le stesse: per 12 ore gruppi di giovani, studenti e imprenditori sociali di Lecco collaboreranno per trovare e sviluppare idee innovative imprenditoriali sul tema del turismo, concentrandosi su tre possibili filoni, vale a dire: rifiuti ed economia circolare (riutilizzo materiali di scarto), cittadinanza attiva e spazi (rigenerazione aree o edifici abbandonati, scambio di tempo, mansioni e saperi), gastronomia e benessere (cibo a filiera corta, biologico).

Al termine della “maratona” saranno premiate le tre idee progettuali innovative votate dalla giuria, composta dai rappresentanti dei partner coinvolti, che verranno poi trasformate in realtà dalle cooperative sociali del territorio e otterranno la possibilità di vedere finanziata la propria proposta (primo classificato) e di intraprendere un percorso formativo-consulenziale che ne supporti la realizzazione (primi tre classificati).

Nelle prossime settimane verrà pubblicato online il regolamento dell’evento e saranno aperte le iscrizioni per i partecipanti.