Lecco, 17 settembre 2020 – Lecco, Napoli e New York fanno rete per un progetto di educazione creativa da attivare nei centri estivi delle tre città e finalizzato alla costruzione di comunità attraverso l’educativa di strada. Siglato nel pomeriggio di domenica 6 settembre 2020, infatti, un accordo che coinvolge il CRAMS – Centro ricerca arte musica e società di Lecco e le realtà Open Source Gallery di New York e Maestri di Strada di Napoli e che segna l’inizio di una collaborazione di lungo periodo che prevede lo scambio di esperienze tra le tre associazioni.

Un’intesa che vedrà la realizzazione di una Call Europea finalizzata al reclutamento di 20 giovani artisti educatori, che verranno inseriti in un progetto formativo a distanza in programma da ottobre 2020 a maggio 2021, volto a mettere a confronto le esperienze delle due realtà italiane con quella americana. Alla fine del percorso prenderanno il via le nuove attività dei centri estivi delle tre città, che beneficeranno delle sperimentazioni progettate lungo i 9 mesi del corso.

In particolare, nei mesi di giugno e luglio 2021 Lecco e Napoli attiveranno il modello Koko Camp, programma di educazione creativa già sperimentato a New York, destinato a tre fasce di bambini – dai 6 ai 13 anni – e, per gli adolescenti fino ai 19 anni, orientato alla peer education. L’attenzione al riuso e riciclo porterà al coinvolgimento di imprese del territorio, che forniranno materiali di scarto delle loro lavorazioni, che con il progetto saranno la base per reinvenzioni. È con questi materiali che verranno infatti costruite officine itineranti, che produrranno a loro volta “carruocioli 2.0” (Napoli) e “Birocc” (Lecco) che, al termine dei corsi, animeranno le strade dei quartieri.

Trait d’union tra le tre realtà, quindi, il medesimo approccio sociale e artistico, punto di partenza per una partnership che ha visto il presidente de I Maestri di Strada di Napoli Cesare Moreno e il rappresentante del Crams di Lecco Angelo Riva proporre all’associazione di Brooklyn NYC una serie di attività che producessero da subito un forte impatto sui territori, pensate per i bambini e i ragazzi dei quartieri più a rischio. Monika Whurer, direttrice e ideatrice di KOKO New York e ambasciatrice del Terzo Paradiso, ha espresso la sua soddisfazione per la costituzione del gruppo di ricerca.

«Siamo molto felici – commenta Angelo Riva, presidente del CRAMS di Lecco – di dare il via a una partnership a cui stiamo lavorando da alcuni mesi: un progetto ambizioso, che va nella direzione dello scambio tra le nostre realtà e che nei prossimi mesi ci permetterà di andare anche oltre Oceano, grazie alla collaborazione con Monika Whurer di Open Source Gallery di New York».