Olginate, 13 settembre 2020 – Quattro colpi di pistole esplosi all’improvviso, in pieno giorno e in mezzo alla strada.

Un vero e proprio regolamento di conti che ha causato la morte di un uomo di 47 anni di Olginate, Salvatore De Fazio, raggiunto da una pallottola alla testa e il ferimento del fratello Alfredo, colpito da due spari, ma che è riuscito a trovare riparo in un vicino condominio.

Quest’ultimo, una volta una volta soccorso è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Varese con una ferita alla mandibola. Si trova ora ricoverato in prognosi riservata.

L’uomo che ha sparato ha fatto perdere le proprie tracce. A indagare sull’accaduto sono ora i carabinieri della Comando di Lecco, intervenuti a Olginate, località Santa Maria, insieme alla Scientifica e alla Polizia di Stato.

C’è ancora riserbo sulle indagini, ma sembrerebbe che possa esserci un collegamento con la lite avvenuta questa notte a Olginate, che ha visto un giovane di 25 anni di Calolzio finire all’ospedale con un trauma cranico.