Lecco, 10 settembre 2020 – La lista Lecco Merita di Più, che sostiene il canddiato del centrodestra Peppino Ciresa alle prossime elezioni del 20-21 settembre, attacca l’amministrazione uscente per i danneggiamenti dei quadri di Villa Manzoni.

Lo scorso 7 Settembre a Villa Manzoni quello che è stato definito dai media un ‘graffiatore seriale’ si è introdotto nell’ala museale e ha rovinato circa 17 opere d’arte. Sono infatti una ventina i quadri storici su cui gli esperti hanno rilevato graffi.

La tutela del patrimonio artistico e la vigilanza dei beni comunali è un altro versante del più ampio tema della sicurezza che l’attuale amministrazione non ha mai considerato con la dovuta importanza. Si tratta di installare un sistema di videosorveglianza e d’allarme in quanto non è possibile affidarsi solamente al personale incaricato.

Sono anni che Forza Italia segnala mancanze ed inadempienze riguardanti la sicurezza dei cittadini. E’ chiaro che le 250 telecamere promesse da Peppino Ciresa all’inizio della campagna elettorale evidenziano la consapevolezza da parte del centrodestra che il problema deve essere risolto in tempi celeri.

“ Diciassette tele sono state sfregiate nei saloni di Villa Manzoni. Noi ci domandiamo se il Comune è in grado di mantenere la sicurezza che i nostri cittadini chiedono. Ad oggi, vediamo solo rimpalli di responsabilità tra Sindaco ed assessori.” Ha chiarito Beppe Mambretti, coordinatore della lista Lecco Merita di Più – Forza Italia.