Lecco, 8 settembre 2020 – I candidati di Lecco Merita di Più – Forza Italia Maricilla Beretta, Loredana Colella, Michele Corti, Libero Tamagnini e Pietro Ticozzi intervengono sul tema delle fragilità.

Vivendo la città di Lecco ed incontrando i disabili, le persone anziane e le famiglie con bambini, abbiamo davanti agli occhi, tutti i giorni, le difficoltà – anche impossibili – che gli stessi devono affrontare per superare le barriere architettoniche. Ma non solo.

Le difficoltà sono anche nei trasporti pubblici, nell’area della stazione per l’accompagnamento delle persone deboli con bagagli, nell’assenza di parcheggi rosa dedicati alle donne gravide e/o con bambini.

Siamo convinti che gli ostacoli fisici rappresentino un problema, non solo in senso materiale, ma anche ideologico. In questo senso lavoreremo, con impegno responsabile, ma anche con una tensione alla corresponsabilità sociale.

Insieme con le associazioni dei disabili e delle categorie fragili, lavoreremo per approvare il Piano di Eliminazione Barriere Architettoniche (P.E.B.A.), che rappresenta il punto di partenza per poi intraprendere azioni di progettazione ed interventi concreti, volti a migliorare la qualità dei servizi e rendere la città maggiormente accessibile.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a tanti convegni e iniziative divulgative. Ora riteniamo sia venuto per la nostra città il tempo di passare dalle parole ai fatti, magari con qualche sperimentazione in alcuni edifici o quartieri pilota. È un tema che richiede attenzione e sensibilità, ma queste da sole non bastano, se non seguite da interventi concreti a puntuali.

Certi che i lecchesi non possano ignorare l’inerzia delle ultime amministrazioni, dando fiducia alla nostra lista, composta da candidati quotidianamente impegnati a risolvere i problemi sociali.