Lecco, 1 settembre 2020 – «Puntiamo su rigenerazione urbana, welfare, la grande Lecco e su uno sviluppo economico e turistico per costruire una comunità nuova, più moderna, che sia solidale e che guardi al bene comune come valore essenziale». Corrado Valsecchi, candidato sindaco di Appello per Lecco traccia la rotta della campagna elettorale.

«Veniamo da 5 anni – cintinua – di grande passione, impegno, caparbietà, di una giunta che ha lavorato con grande determinazione raggiungendo risultati estremamente positivi. Il tutto grazie a un progetto nato nel 2010 e che qualcuno questa volta ha voluto smontare e ripudiare, lasciando uno sconcerto non indifferente all’interno della comunità lecchese.

Valsecchi prende le distanze dagli sfidanti: «Centrodestra e centrosinistra sono due armate brancaleone, con liste civetta e con in campo gli stessi amministratori degli ultimi 15 anni. Noi invece siamo il vero civismo, concreto e libero da logiche di partito. La nostra è una lista che rappresenta tutta la città: è fatta di giovani, ma abbraccia tutte le età, tutte le professioni, tutti i rioni e tutte le comunità che qui vivono, compresi i 5500 immigrati che ormai fanno parte stabilmente della nostra realtà. Noi, a differenza degli altri, non siamo ideologici o populisti».