Lecco, 31 agosto 2020 – Virginia Tentori, ex assessore e candidata alle elezioni comunali nella lista Lecco Merita di Più – Forza Italia a sostegno di Peppino Ciresa, ha espresso un pensiero riguardo a una possibile ottimizzazione della mobilità e degli orari di apertura di attività pubbliche e private.

Virgina Tentori in piazza a sotegno di Peppino Ciresa (Foto Facebook)

“Il brusco cambiamento delle abitudini di vita dato dalla pandemia al momento della riapertura delle attività pubbliche e private riporta all’attualità il Piano dei Tempi e degli Orari della città – dice Tentori –, uno strumento di gestione della vita dei cittadini nato oltre dieci anni fa con l’azione dell’ allora Agenda 21 Locale (sostenibilità ambientale) dietro spinta della Regione Lombardia che si fece parte attiva a sostenerne i costi. Uno strumento che fece prendere consapevolezza sulla necessità di aprire gli Uffici Comunali ad esempio in pausa pranzo una volta alla settimana, o di promuovere in orari diversi  il suono della campanella scolastica con il risultato di migliorare la mobilità collegata”.

“Un autentico peccato che sia stato lasciato nei cassetti anziché continuare ad essere occasione di confronto pluridisciplinare tra settori che storicamente non hanno costanti punti di contatto. Gli effetti dell’inquinamento del traffico sulla salute sono noti, ma poco spesso si lega il sistema della mobilità al sistema degli orari delle attività pubbliche, private, commerciali con particolare attenzione ai Rioni per favorirne l’accessibilità dei servizi e la socialità”, continua Tentori.

“Pensiamo ora alla riapertura delle scuole cittadine, ai mezzi pubblici e al rispetto delle norme di distanziamento. È del tutto chiaro – prosegue la candidata – che a livello comunale questo si sarebbe dovuto affrontare con la predisposizione di uno strumento di pianificazione capace di ottimizzare, potenziare, aiutare a migliorare le criticità presenti affiancando la giusta informazione sulle norme comportamentali a studenti, giovani o piccini, che avrebbero potuto utilizzare i mezzi pubblici “consapevolmente” nel rispetto di distanze, mascherine ed igiene delle mani”.

“Una città più accessibile con il coordinamento tra orari e localizzazione dei servizi e pluralità dell’offerta è l’obiettivo. Ridisegnare le tappe e le fermate degli autobus per meglio finalizzare il trasporto casa-scuola-casa, promuovendo un nuovo progetto di Piedibus cittadino da affiancare al tradizionale, ovvero accompagnamento del tratto tra fermata del mezzo pubblico dedicato agli studenti  ed ingresso assistito a scuola e ritorno. Promuovere percorsi di mobilità in parte già esistenti per il settore privato, aiutare le attività commerciali a integrare il loro servizio in una nuova città che non vive ormai più nei ristretti orari pre-Covid mettendo in disagio i piccoli negozi diffusi nei rioni,   favorire il riequilibrio tra impegni familiari e professionali offrendo strumenti per le gestione dei nuovi orari” spiega Tentori.

“Ma senza scordare gli altri temi da coordinare per promuovere un equilibrio tra tempi di lavoro, di cura, di formazione e di relazione aiutando la ripresa della vita quotidiana ai tempi del Covid-19. Non vogliamo che per superare le complessità quotidiane le famiglie sacrifichino attività di sport dei figli o altri momenti di socializzazione, già oggetto delle restrizioni date dal virus solo perché è difficile conciliare i tempi con tutto il resto. Crediamo che amministrare l’Ente comunale significhi anche occuparsi di questo, anticipando i tempi e le  azioni di programmazione – pianificazione ogni volta che è necessario per il bene della città  per essere pronti ogni volta che occorre , evitando fantomatici smart-working in cui di nuovo non si pensa né si produce nulla” conclude la candidata Forza Italia.