Lecco, 29 agosto 2020 – Il sindaco di Lecco Virginio Brivio venerdì 28 agosto ha firmato un’ordinanza che vieta la balneazione a Rivabella, per motivi di salute pubblica, e l’allestimento di zone pic nic su tutte le spiagge della città di Lecco. Secondo Ats la balneazione a Rivabella sarebbe rischiosa per la salute dei bagnanti. L’ordinanza ha valore fino al 15 ottobre.

Riportiamo parte dell’ordinanza:

Vista la nota di ATS Brianza – Sede Territoriale di Lecco – Dipartimento di Igiene e Prevenzione Medica – Servizio Igiene e Sanità Pubblica acquisita dal Comune di Lecco in data 28.08.2020 con la quale è stata comunicata la necessità di interdire a scopo cautelativo la balneazione in Località Rivabella, a causa della presenza di Enterococchi Intestinali in concentrazione maggiore di 500 UFC (unità formanti colonia) ogni 100 millilitri.

Considerato che, a norma dell’art. 15 del D.Lgs. n. 116/2008 i comuni assicurano che le informazioni afferenti la classificazione, la descrizione, la balneazione a rischio, i divieti di balneazione e quelle afferenti problemi di inquinamento siano divulgate e messe a disposizione con tempestività durante la stagione balneare; Considerato inoltre che nelle scorse settimane, soprattutto nelle aree limitrofe alle spiagge del territorio comunale, si sono registrati accensione di fuochi, l’uso di fornelli ed in genere l’improvvisazione di aree pic-nic, con tavolini e sedie, dando spesso origine ad assembramenti di persone;

Tenuto conto delle disposizioni di cui all’ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 580 del 14 luglio 2020 “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica, dell’art. 3 del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19 e dell’art. 1 comma 16 del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33”.

Valutato altresì di dover procedere ad adottare i relativi provvedimenti di competenza – per quanto rilevato da ATS Brianza in Loc. Rivabella – al fine di tutelare la salute pubblica; Considerata la necessità di garantire la massima sicurezza nella fruizione degli spazi pubblici con particolare riferimento ai rischi legati all’aumento dei flussi turistici legati al periodo estivo ed al mancato rispetto del distanziamento sociale sulle spiagge del territorio interessato, nonché alla necessita di evitare assembramenti, prevenendo quelle situazioni che potrebbero generare rischi di incolumità per la cittadinanza e rimuovendone le cause

ORDINA con decorrenza immediata e fino al 15.10.2020, atteso il perdurare dello stato di
emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario da virus Covid-19:

− L’INTERDIZIONE DELLA BALNEAZIONE in Località Rivabella – per le condizioni di
insalubrità delle acque rilevata da ATS-Brianza;

− Il DIVIETO di accendere fuochi o fare uso di fornelli ed allestire pic-nic, con
tavolini e sedie, e di creare assembramenti lungo tutta la linea di costa del
territorio comunale di Lecco dal confine con il Comune di Abbadia Lariana (LC) fino al
confine con il Comune di Vercurago (LC), per le motivazioni precauzionali di cui in
premessa;

− IL RISPETTO DEL DISTANZIAMENTO SOCIALE ED IL CONTESTUALE DIVIETO DI
ASSEMBRAMENTO SULLE SPIAGGE di tutto il territorio del comune di Lecco.

 

Leggi l’ordinanza integrale