Colico il 27 agosto 2020 – Un esercizio commerciale è stato chiuso dal questore della Provincia di Lecco D’Agostino. Ieri 26 agosto il Questore della Provincia di Lecco, su proposta della Stazione Carabinieri di Colico, ha emanato un provvedimento di sospensione della licenza di esercizio pubblico ex art. 100 del testo unico sulle leggi di pubblica sicurezza (Tulps) nei confronti di un’attività di ristorazione sita in Colico (LC), ovvero la pizzeria da asporto dove era avvenuto l’accoltellamento di cui avevamo scritto, fortunatamente rivelatosi non gravissimo.

“Il 21 agosto , infatti, all’interno del citato locale era avvenuta una violenta lite tra due dipendenti della stessa attività. A seguito della lite uno dei due rimaneva ferito all’addome e sanguinante, davanti a numerosi clienti (tra i quali un bambino), veniva trasportato d’urgenza presso l’ospedale “A. Manzoni” di Lecco, dove gli venivano riscontrate lesioni con prognosi di 30 giorni”.

La particolare violenza dell’episodio, che ha suscitato allarme per la collettività, ha indotto il Questore di Lecco all’emissione del provvedimento in argomento, per un periodo di 7 (sette) giorni, che è stato notificato congiuntamente, nel pomeriggio di ieri, da personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.