Il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli

Dervio il 26 agosto 2020 – A denunciarlo è il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli che ha notato, lui come altri primi cittadini e, soprattutto, concittadini dell’alto Lago, la presenza sulle spiagge di tappini di plastica grandi come grossi bottoni tutti forati e…sporchi. In centinaia di pezzi si accumulano sulle spiagge. La sua spiegazione è questa: “Si tratta di dischetti che sono stati segnalati a Sorico, Gravedona, Colico, Dervio. Sono certamente utilizzati negli impianti di depurazione sia pubblici che privati. Probabilmente sono causati dalla perdita di qualche impianto e Lario Reti Holding mi ha assicurato che non è l’impianto di Dervio ad averli “persi” per la presenza di una griglia molto sottile che li avrebbe fermati. Non danno problemi, ma è chiaro che si debba chiarire da dove arrivino».

I dischetti di plastica trovati sulle spiagge di Dervio

Presumibilmente potrebbero arrivare dall’Adda, o comunque dal Nord: «Non sono pericolosi ma sono inquinanti nel senso che è plastica che si deposita. A Colico li hanno raccolti anche nel settembre 2019 a dimostrazione che il problema si è già presentato. Ora siamo in corso di verifica e si deve scoprire chi o che cosa causa questo sversamento di dischetti, non accettabile”. Le autorità preposte a questa sorveglianza sono state tutte messe in allarme, ma il giallo, per ora, resta fitto…