Lecco, 24 agosto 2020 – Nella serata di sabato 22 agosto, agenti della Polizia di Stato di Lecco – Squadra Volanti sono intervenuti in un esercizio commerciale sito in via Bruno Buozzi a seguito di una segnalazione di furto.

Arrivati sul posto i poliziotti sono stati informati dalla guardia giurata che un uomo aveva occultato all’interno dello zaino in suo possesso alcune bottiglie di liquore. Giunto alle casse, si era però limitato a pagare solo una confezione di pancarrè e due lattine di bibite.

Davanti agli agenti, ha aperto lo zaino in cui erano contenute 6 bottiglie di whisky e un telo (che era stato privato del dispositivo anti-taccheggio), per un valore complessivo della refurtiva di oltre 150 euro.

Alla luce di quanto sopra il soggetto, privo di documenti, è stato pertanto accompagnato presso gli uffici della Questura e successivamente arrestato per il reato di furto aggravato; i poliziotti inoltre acclaravano che G.V.E., 39enne di nazionalità rumena, domiciliato a Milano, in posizione irregolare sul territorio nazionale, aveva a suo carico vari precedenti di Polizia per reati quali rapina impropria, furto aggravato e furto con destrezza.

Nella mattinata odierna ha avuto luogo presso il Tribunale di Lecco il processo direttissimo dove l’arresto è stato convalidato ed il reo è stato condannato alla pena di mesi 6 (sei) di reclusione con obbligo di firma alla Polizia Giudiziaria per tre volte a settimana.

Il Questore della Provincia di Lecco ha, inoltre, emesso nei suoi confronti il Foglio di Via Obbligatorio da Lecco per la durata di anni due. Vista la sua posizione irregolare sul territorio nazionale, il soggetto è stato infine formalmente invitato a presentarsi presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano per regolarizzare la sua posizione.