Molteno, il 18 agosto 2020 – Vai nel bosco e invece di funghi trovi…cannabis. Una pianta di un metro e mezzo di altezza è stata ritrovata dai Reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Lecco, impegnati nell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti con particolare riferimento alle aree boschive ed alle stazioni ferroviarie, soprattutto nella Brianza lecchese.

Così nei giorni scorsi la stazione Carabinieri di Costa Masnaga, nella verifica di un’area boschiva del comune di Molteno ha rinvenuto e sottoposto a sequestro una pianta di “cannabis indica” alta oltre 1,5 metri. Inoltre la stazione di Oggiono nella tarda serata del 14 agosto 2020, nelle campagne del comune di Bulciago ha sottoposto a controllo e segnalato amministrativamente per uso di sostanze stupefacenti, una cittadina italiana 35enne, residente in provincia di Como, trovata in possesso di una dose di “cocaina” da cinque grammi. E la stazione di Brivio nella notte del 15 agosto 2020, impegnata nel controllo dell’area prospicente la stazione ferroviaria di Olgiate Molgora ha denunciato, per detenzione ai fini di spaccio, un ventenne, originario del Burkina Faso, incensurato, residente in provincia di Lecco, sorpreso con 17 gr. di “marijuana”, già suddivisa in dosi.

Insomma, i lecchesi vanno in ferie, ma lo spaccio no.