Lecco, 31 luglio – Dopo il successo dell’inaugurazione, procede a pieno ritmo il programma della prima edizione del “Lecco Film Fest” dal titolo “Donne oltre gli schermi”: un evento promosso da Fondazione Ente dello Spettacolo, Rivista del Cinematografo e Confindustria Lecco e Sondrio che intende celebrare la figura della donna e il suo sguardo disincantato sul mondo, con un programma eterogeneo e originale fatto di talk, incontri e proiezioni.

La mattinata di questa seconda giornata si apre in piazza XX Settembre con la presentazione del libro “Non superare le dosi consigliate”, edito da Guanda Editori e scritto dalla giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna. Al suo fianco ci saranno l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza e Angela D’Arrigo, curatrice del festival, per raccontare al pubblico una storia di coraggio, che affronta i disturbi alimentari e la necessità di riprendere in mano la propria vita prima di vederla sbiadire via per sempre.

Il pomeriggio del Lecco Film Fest riparte da piazza Garibaldi alle 17.30 con l’attrice e produttrice cinematografica Maria Grazia Cucinotta, con cui approfondiremo l’importanza del ruolo femminile nel mondo cinematografico, mentre alle 18.30, nella stessa cornice, andrà in scena il talk “Autonomia e famiglia, pari opportunità e realizzazione personale”. Sul palco interverranno alcune delle voci più significative del mondo politico ed economico nazionale e locale: ci saranno il vicesindaco di Lecco con delega alle Pari opportunità Francesca Bonacina, l’ex Ministra dell’Istruzione Mariastella Gelmini, la direttrice del Museo del Risparmio di Torino Giovanna Paladino e Plinio Agostoni, vicepresidente Icam Spa, moderati da Tiziana Ferrario, giornalista e scrittrice.

L’indipendenza della donna al di là di ogni stereotipo è il tema portante di questa serata della rassegna lecchese, che si apre alle 21 con l’attrice Matilde Gioli intervistata da Angela Prudenzi, giornalista e membro del comitato di selezione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, in un appuntamento dal titolo “il futuro: nelle tue mani”.

Alle 21.30 invece via alla proiezione del cortometraggio “Con te o senza di te”, di Angela Prudenzi, cui seguirà la presentazione e proiezione del film “La casa di famiglia” di Augusto Fornari, che vede Matilde Gioli quale protagonista femminile. Un film basato sull’amore familiare e sulla memoria, che si snoda tra nostalgia, incomprensioni, sorprese ed equivoci, per una commedia adatta a tutti.