Lecco, 28 luglio 2020 – “Sono davvero colpito dalla straordinaria adesione che, attorno al progetto di Lecco Film Fest, si è concretizzata. A cominciare da Confindustria Lecco e Sondrio, che con il suo presidente Lorenzo Riva e il suo direttore Giulio Sirtori, hanno da subito condiviso il progetto e lo hanno sposato con passione e coraggio, proponendolo anche ai propri iscritti. E poi le istituzioni: il contributo e la collaborazione di Comune di Lecco, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Como-Lecco, Fondazione Comunitaria del Lecchese a Soroptimist sono stati determinanti”.

Così Mons Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, a soli due giorni dall’avvio della prima edizione di “Lecco Film Fest – Donne oltre gli schermi”, sottolinea il valore di un gioco di squadra pubblico-privato che è alla base di questo progetto.

“Il tema del protagonismo femminile da valorizzare e riscoprire è stata una chiave vincente per favorire questo coinvolgimento e dare una originale visione al nostro evento. – continua – E poi mi piace sottolineare un ulteriore aspetto: questo festival si sviluppa sull’acqua del nostro lago. E i grandi festival del cinema, anche a livello internazionale, hanno quale location città segnate dall’acqua: Venezia, Cannes, Toronto. Mi auguro davvero che si tratti di un buon auspicio”.

Particolarmente entusiasti dell’iniziativa sono gli sponsor che la sostengono. Aziende di primo piano che hanno creduto in questo progetto. A cominciare da Lorenzo Riva, Presidente e Consigliere delegato di Electro Adda SpA: “Siamo orgogliosi di sostenere questo evento significativo che riporta la donna al centro di un progetto. Come azienda siamo nati e cresciuti in questo territorio. È giusto contribuire a far sì che questo territorio possa andare oltre e proporsi all’Italia e al mondo non solo per la propria capacità industriale ma anche per la propria dimensione culturale. La donna come principio di vita e di saggezza nella nostra società: è davvero fantastico”.

Una conferma viene da Maria Anghileri, Direttore operativo Gruppo Eusider: “In Eusider le donne sono protagoniste nei fatti. Lo dico con orgoglio perché rappresento la quarta generazione della famiglia Anghileri. Per questo motivo con entusiasmo abbiamo deciso di sostenere questo progetto importante per il nostro territorio. Le donne sono fondamentali per il progresso non solo sociale ma anche economico e culturale”.

Per Plinio Agostoni, Vicepresidente ICAM SpA, “Lecco Film Fest è una rassegna importante perché usa uno strumento potente per indagare un tema fondamentale. Il tema della donna è un punto luminoso per me e la mia azienda. Per questo abbiamo aderito di slancio a questa iniziativa che riteniamo centrale sia come azienda, sia per il territorio”.

Roberto Morganti, alla guida di Morganti Insurance Brokers, da parte sua afferma: “Lecco Film Fest per noi rappresenta un momento di ripartenza dopo un periodo di grande difficoltà che ha vissuto il territorio e l’intero Paese. È l’occasione per spingere la gente a tornare a vedersi, incontrarsi e frequentarsi. Il tema delle donne è di assoluta attualità.  E questo festival è un omaggio a tutte le donne che in questo periodo sono state in prima linea nella famiglia e nel lavoro”.

Anna Crupi, Amministratore unico di Pharmalife Research, commenta: “Lecco Film Fest è un’iniziativa bellissima, femminile come lo è la mia azienda che è una “azienda donna”. Non potevano non essere presenti in questo bellissimo evento che sono certa potrà proseguire nel tempo. Le donne sono capaci di dare di più perché hanno fantasia, coraggio e quel pezzetto di cuore che spesso è necessario per affrontare nuove sfide”.

Infine Fabio Dadati, contitolare del Ristorante da Giovannino e de La Casa sull’Albero, sottolinea: “Abbiamo deciso di sostenere LFF perché credo sia necessario alzare il livello dell’offerta della città e Don Davide lo sta facendo in modo importante. Lo scorso anno con l’evento “Capolavoro per Lecco” e oggi con questa manifestazione cinematografica. Il cinema è fantastico, aiuta il lago, aiuta il territorio e il turismo. Non potevamo che essere con loro”.

Accanto agli sponsor, sono molte le aziende e le realtà che hanno voluto contribuire come sponsor tecnici al successo di questa prima edizione di “Lecco Film Fest”.
È il caso di un brand di livello nazionale come Ricola: “Per noi di Ricola è un onore affiancarci a questa realtà che vuole dare spazio alla narrazione femminile. La voce delle donne conta ed è bellissimo vedere come Fondazione Ente dello Spettacolo abbia voluto darvi risalto spontaneo” afferma Luca Morari, CEO Divita e Vice President Southern Europe Ricola. “La cultura è il motore primario del benessere per la nostra società e per Ricola questo conta moltissimo, ecco perché siamo felici di portare la bontà dei nostri prodotti naturali a sostegno di contesti e realtà, come il Lecco Film Fest”.

Sponsor tecnici sono anche Promemoria con i suoi prestigiosi arredi, Autotorino con le autovetture per il trasferimento degli ospiti, così come Linee Lecco che ha messo a disposizione parcheggi e pullman e il Circolo Nautico Gabbiano Azzuro per il servizio navetta via lago; da Confcommercio Lecco arrivano gli arredi e gli omaggi floreali; all’ospitalità contribuiscono l’Hotel Ristorante Il Griso, Shabu, Frigerio Vini Pregiati e il B&B Pescarenico; Limnea e Giovanni Raspini hanno offerto con merchandising e targhe, mentre l’Editoria Grafica Colombo ha realizzato i materiali di comunicazione e gli allestimenti.