Varenna, 28 luglio 2020 – Il lago, il cielo, un giardino fra i più belli d’Italia: questa la cornice del concerto Il soffio della musica che si terrà giovedì 6 agosto alle 21.00 a Villa Monastero di Varenna.

Il concerto è la prima puntata del progetto Il canto del vento sul lago – Suoni, colori, profumi a Villa Monastero promosso dalla Provincia di Lecco in collaborazione con l’associazione Res Musica con la direzione artistica di Angelo Rusconi. Come suggerisce il nome, è un progetto di ampio respiro che si svilupperà nel tempo con esperienze multisensoriali in cui musica, arte, natura si intrecciano a raccontare questo angolo incantato del lago di Como: dalla destinazione monastica originaria alla trasformazione in casa privata, ai personaggi che hanno frequentato Varenna e il lago, senza dimenticare il paesaggio, il giardino con i suoi colori e profumi, le collezioni e le mostre che animano la Casa Museo. Ogni incontro viene così a costituire un capitolo di un ideale libro sulla Villa da vivere in prima persona insieme ad artisti presenti sulla scena internazionale.

PROTAGONISTA

Max de Aloe – foto di Michele Bordoni

Max De Aloe, in solo con le sue armoniche sostenute da interventi elettronici, conduce gli ascoltatori a immergersi nel mondo quasi fatato di uno strumento musicale evocativo. Racconti e suoni per un progetto musicale intimistico, a tratti sussurrato che, partendo dal jazz, ci accompagna in vari spazi della musica: un viaggio sonoro che è quasi una favola suonata tra jazz, musica brasiliana, tango, fino ad arrivare a suggestioni del Medio Oriente, senza dimenticare qualche sorprendente incursione in territorio classico.

Max De Aloe è oggi uno dei più attivi armonicisti jazz in Europa. Ha all’attivo tredici album come leader e una trentina come ospite, concerti in solo, colonne sonore, collaborazioni con poeti, scrittori e registi quali Lella Costa, Marco Baliani, Oliviero Beha. Si è esibito in festival e rassegne in diversi Paesi, tra cui Germania, Francia, Danimarca, Sud Africa, Brasile, Cina. Ha tenuto lezioni di tecnica di improvvisazione all’Accademia d’Arti e Mestieri dello Spettacolo del Teatro alla Scala e al corso di Sociologia dell’Università Bicocca di Milano sul rapporto tra musica e turismo culturale. Dal 2016 è docente ai seminari estivi di Nuoro Jazz.

I posti disponibili per il concerto sono limitati: è pertanto obbligatoria la prenotazione via e-mail, entro mercoledì 5 agosto, all’indirizzo villa.monastero@provincia.lecco.it.

In caso di maltempo il concerto verrà rinviato.

Il concerto sarà preceduto alle 20.00 da una visita guidata a cura del Conservatore della Casa Museo, Anna Ranzi, organizzata in gruppi composti da un massimo di 10 persone. Il costo dell’ingresso è di 10 euro.

Ad agosto Casa Museo e Giardino botanico saranno aperti tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30.