Lecco, 14 luglio 2020 – Il brianzolo Roberto Benaglia è stato eletto oggi a Roma segretario generale della Fim Cisl, con la nomina ratificata appunto dal consiglio generale del sindacato dei metalmeccanici della Cisl.

Roberto Benaglia, segretario nazionale Fim Cisl

Il  neo segretario sostituisce il dimissionario Marco Bentivogli. Nonostante viva in provincia di Bergamo da alcuni anni, Benaglia è brianzolo e proviene da una famiglia importante per i mondo del sindacato in Brianza e non solo. Papà Luigi (morto qualche anno fa) è stato uno storico delegato della Fim Cisl alle Acciaierie Falck di Arcore. Anche lo zio Giuseppe, classe 1934, è stato un delegato della Fim Cisl alla Falck di Arcore e Milano. La sua azione sindacale fu così efficace che Pierre Carniti, allora segretario generale della Fim Cisl, lo volle nel consiglio generale nazionale della Fim (unico membro non operatore sindacale a tempo pieno). Giuseppe e Luigi sono rimasti nel sindacato anche dopo la pensione. Giuseppe, dopo aver lavorato per un breve periodo ancora in Fim, è diventato segretario generale della Fnp Cisl Brianza tra gli anni Novanta e Duemila.

Roberto Benaglia, 59 anni, è entrato nel sindacato giovanissimo. Prima dell’elezione a leader Fim, è stato segretario nazionale della Fai Cisl, la categoria frutto della fusione delle federazioni dell’industria alimentare e dell’agricoltura, e in precedenza è stato coordinatore delle politiche contrattuali per la confederazione di Via Po. Ha maturato una lunga carriera prima nella categoria dell’industria alimentare, la Fat Cisl dove ha ricoperto il ruolo di segretario nazionale (dopo aver lavorato anche nell’allora sede di via Appiani a Monza) e, successivamente, come segretario generale della Fim Cisl Lombardia, per poi diventare segretario regionale della Cisl Lombardia guidata all’epoca da Gigi Petteni.