Lecco 9 luglio 2020 – All’alba dei 90 anni ci ha lasciato Vincenzo Imperato, fondatore e tra i primi a portare la vera pizza napoletana a Lecco, ai piedi della Torre Viscontea. La sua pizzeria “Capri” era diretta derivazione della costiera amalfitana dalla quale Vincenzo Imperato si era trasferito con la moglie Rosa e i figli, Angelo, Lena e Massimo (scomparso prematuramente e al quale era stato dedicato anche un Lecco club, visto che l’amore per il Lecco era stato subito condiviso da tutta la famiglia). Angelo, che dal 2012 aveva preso in mano le redini del locale, nonostante il padre fosse stato fino all’alba degli 80 anni attivissimo, lo ricorda come “appassionato del proprio lavoro fino all’ultimo”. La “Capri” aveva aperto nel 1959 e da allora è sempre stata punto di riferimento per le pizze e i piatti di mare. Tanto che la coppia amalfitana era stata premiata anche da Confcommercio appena lo scorso anno, per i tanti anni di lavoro. Domani, venerdì, i funerali saranno celebrati alle 10,30 nella parrocchiale di Pescate dove Vincenzo e la famiglia erano andati a vivere da qualche anno.

La pizzeria Capri chiusa per lutto il 9 luglio 2020 per la morte di Vincenzo Imperato decano dei pizzaioli lecchesi