Valgreghentino, 8 luglio 2020Inquietante episodio quello avvenuto questa mattina a Villa San Carlo, frazione di Valgreghentino. A raccontarne i contorni è il sindaco Matteo Colombo:

“Un ragazzino di 11 anni è stato avvicinato a pochi metri da casa sua da un’autovettura, i cui proprietari lo hanno invitato a salire per un passaggio. Al suo netto rifiuto l’autovettura si è immediatamente allontanata facendo perdere le tracce.

Esprimo la mia vicinanza e sostegno alla famiglia e al ragazzino stesso, complimentandomi con lui per i riflessi e la prontezza nel non accettare l’invito.

Le Forze dell’Ordine, con le quali sono in stretto contatto, stanno indagando sull’accaduto.
A tutti i cittadini rinnovo il mio forte invito a contattare immediatamente il 112 in caso di episodi e volti sospetti e non affidare le segnalazioni ai social, che, per quanto utili, possono creare panico, se non addirittura psicosi.
DENUNCIARE
Come Amministrazione stiamo lavorando a testa bassa per migliorare la sicurezza del paese, prevedendo maggiori controlli della Polizia Locale, anche in orario serale e domenicale, e nel potenziamento del sistema di videosorveglianza presente in paese.
C’è però bisogno dell’aiuto di tutti, perché il miglior deterrente e il fattore più importante per le Forze dell’Ordine sono proprio le segnalazioni dei cittadini, anche quelle ritenute inutili o superficiali.
Dimostriamo di essere Comunità anche in questo senso, il panico e la superficialità sono il primo aiuto per i criminali”.

Secondo una prima ricostruzione l’episodio sarebbea avvenuto nella zona del bar Ludy, lungo la provinciale. Il ragazzino sarebbe stato avvicinato da un uomo e una donna su un’autovettura blu. Indagano i carabinieri.