Lecco, 8 luglio – Si è conclusa a Valmadrera martedì 7 l’iniziativa estiva dell’Azione cattolica ambrosiana, “Passi in cerca di bellezza”. Anche per l’ultimo giorno si sono ripetuti gli ingredienti dei cinque giorni di vacanza iniziati lo scorso venerdì 3 luglio: cammino lungo i sentieri del Lecchese, incontri con esperienze e iniziative locali, sguardo al territorio, momenti spirituali, riflessioni sull’enciclica “Laudato Si”, il tutto in un clima da piccolo gruppo, una ventina i partecipanti. «Ovvero – spiega Silvia Negri, ideatrice e anima della proposta- unire bellezza evidente e bellezza nascosta, anche interiore da mantenere sempre in stretto rapporto».

Per l’ultima giornata è stato messo a tema l’impegno comunitario nel dimorare e vivere in contatto con la Terra. Spesso si insiste sui comportamenti virtuosi che ognuno può mettere in atto per il risparmio energetico, per il minor inquinamento, per scelte sostenibili…Ma Papa Francesco ci richiama anche a una dimensione comunitaria, ad interrogarci insieme sul territorio in cui viviamo.

«E’ quello che si è cercato di fare – ha detto Silvia Negri, consigliere diocesano e responsabile zonale lecchese di Ac – quattro anni fa a Valmadrera col progetto “Sentieri digitali”. Un’esigenza era la formazione al lavoro dei giovani, il cui tasso di disoccupazione si mantiene alto; accanto alla necessità di recuperare il radicamento nel territorio. Ecco che è stata offerta la possibilità di laboratori che hanno portato a disporre lungo tre sentieri delle montagne di Valmadrera dei percorsi digitali, in sinergia con tre associazioni della città (Osa,Sev e Amici s. Isidoro), la parrocchia e l’amministrazione comunale».

TRA NATURA E RIFLESSIONE

Proprio alcuni tratti di questi sentieri ha percorso il gruppo sotto la guida di Silvia Negri e di alcuni volontari della parrocchia; prima tappa la chiesetta al Sasso di Preguda, poi il passaggio a Sambrosera e S. Tomaso, con la sorpresa di ascoltare audio e anche canti dal proprio cellulare attivando i qr-code lungo il percorso.

Ad accompagnare il gruppo il parroco don Isidoro Crepaldi e l’assistente giovani e Acr diocesano, don Fabio Riva che ha celebrato la S. messa conclusiva nel prato di S. Tomaso. Conclusione ufficiale con il saluto di alcuni soci del Decanato di Lecco sul piazzale del Santuario di S. Martino.

Una vacanza imprevedibile per alcuni dei partecipanti, simpatica, ricca di contenuti sperimentati sul campo: le bellezze di lago e montagne lecchesi, le grotte carsische della Grigna visibili nelle installazioni multimediali del nuovo Museo delle Grigne di Esino, il percorso lungo il Gerenzone con le guide recentemente formate con il progetto “Eco urban walk”…Un piccolo passo per un’Ac sempre più inserita sul territorio, ma anche un biglietto da visita turistico della nostra zona.