Lecco 2 luglio 2020 – Una azienda che da pubblica rischia di diventare privata o comunque rischia di non applicare più i maggiormente tutelati contratti pubblici. Così la Cigl teme ripercussioni ulteriori sul già intricato caso di Rete Salute nel meratese. Oltre al già noto “buco” da quattro milioni di euro, le preoccupazioni dei sindacati, e dei lavoratori, sono anche “contrattuali”. Parla Teresa Elmo della Funzione Pubblica di Cgil. Sono ben 83 i dipendenti che rischiano il posto.