Lecco, 27 giugno 2020 – Intensa giornata di interventi per il Soccorso Alpino lecchese, visto il gran numero di escursionisti che hanno scelto anche questa domenica le nostre montagne.

Primo intervento attorno alle 12.40, per un infortunio avvenuto all’Alpe Giumello: un uomo di 68 anni era rimasto vittima di una brutta caduta.

Poco prima delle 14, è stato invece necessario l’intervento dell’elisoccorso di Bergamo sul Magnodeno, per un malore accusato da un escursionista di 62 anni che stava affrontando la cresta della Giumenta. Le sue condizioni sono state valutate come non preoccupanti.

Alle 14.15, infortunio lungo il sentiero dei morti che dai Piani dei Resinelli porta al Rifugio Rosalba. Un escursionista si era ferito lievemente a una gamba a causa della caduta di alcune pietre. Anche in questo caso è intervenuto l’elisoccorso.

Un giovane di 26 anni ha accusato un improvviso malore mentre effettuava un’escursione  nella zona di San Michele, sul Monte Barro. Il giovane è stato trovato in arresto cardiaco: rianimato sul posto dai sanitari è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Manzoni di Lecco.

Soccorso Alpino in azione, nel pomeriggio, anche per la ricerca di un cinquantenne di Milano che si era smarrito nella zona dei piani di Bobbio, ma che poi è riuscito a raggiungere la propria auto.