Lecco, 28 giugno 2020 – Il computer di Mario Bressi, l’uomo che ieri ha ucciso i suoi figli gemelli di 12 anni nella loro casa di villeggiatura a Margno, per poi suicidarsi dal ponte della Vittoria a Cremeno, è stato sequestrato nella sua abitazione di Gessate, nel milanese, su disposizione della Procura di Lecco.

Gli inquirenti sperano di trovare elementi che possano aiutare a chiarire se l’omicidio dei due figli è stato premeditato.

Intanto, è stata fissata per martedì l’autopsia sui corpi dei due gemelli, Elena e Diego. Sarà eseguita dall’anatomopatologo Tricomi e dovrà dare risposta all’ipotesi che i piccoli possano essere stati sedati prima di essere uccisi.