Lecco, 24 giugno 2020 – Nel cortile della biblioteca civica “U.Pozzoli” di Lecco sono esposti i lavori realizzati dagli alunni della classe 5^ della Scuola Primaria Nazario Sauro di Germanedo: disegni e testi sono stati racchiusi nella mostra “Io sono un bambino”, che racconta la didattica a distanza e più in generale il periodo di lockdown forzato, con le sue paure e le sue riflessioni.

Le opere sono frutto del progetto “Voce alla fantasia”, proposto dal Comune di Lecco alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado degli istituti scolastici lecchesi, per raccogliere gli elaborati frutto della fantasia dei loro studenti e pubblicarli sul portale istituzionale del Comune, offrendo uno spazio all’immaginazione dei ragazzi, alle loro riflessioni e alle emozioni che li animano. Un modo per condividere i loro messaggi di speranza e valorizzare l’impegno scolastico dei ragazzi e dei loro insegnanti nel momento difficile dell’emergenza sanitaria.

Si tratta di lavori in punta di matita, dove con pochi tratti espressivi e poche parole ciascun bambino svela qualcosa di sé e del proprio mondo. I pannelli raccolgono infatti le creazioni dei bambini, con gli oggetti che amano, i loro spunti e le loro riflessioni condivise con le proprie famiglie.

“Un’iniziativa molto positiva, frutto del lavoro degli alunni della scuola e degli insegnati, nonchè del loro impegno e della loro attenzione nel seguire i bambini durante il lockdown – commentano gli assessori alla cultura Simona Piazza e all’istruzione Clara Fusi. Una rielaborazione del vissuto, durante quel periodo a testimonianza della grande funzione di supporto che l’arte e la creatività offrono”.

L’esposizione sarà visitabile fino a settembre negli orari di apertura della biblioteca dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.30.