Lecco, 22 giugno – Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs mercoledì 24 giugno, dalle 10 alle 12, organizzano un presidio davanti all’Istituto Parini di Lecco per chiedere risposte e certezze sul futuro per i lavoratori del settore mense e pulizie scolastiche.

“È a dir poco drammatica – spiegano i sindacati – la situazione che stanno vivendo le addette mense e pulizie degli appalti delle scuole di ogni ordine e grado, ormai a casa dal lavoro dal 24 febbraio a seguito dei DPCM nell’ambito delle misure di contenimento del contagio da Covid. Migliaia di loro non hanno ancora ricevuto il Fis (Fondo Integrazione Salariale) e di conseguenza si trovano da più di 3 mesi senza alcun reddito, a causa dell’irresponsabilità sociale di numerose aziende del settore, anche multinazionali, che non hanno voluto anticipare l’indennità dell’ammortizzatore e anche per i gravi ritardi nella liquidazione dell’indennità da parte dell’Inps. A questa gravissima condizione si aggiunge la sospensione estiva, periodo in cui queste lavoratrici non percepiscono alcun tipo di sostegno al reddito. Inoltre c’è una forte preoccupazione guardando il futuro, a causa delle incertezze sui tempi e le modalità della ripresa delle scuole a settembre”.