Lecco, 17 giugno – Ripartono, dopo la pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria, le mostre del Comune di Lecco allestite alla Torre Viscontea: dal 27 giugno al 26 luglio sarà ospitata presso il polo museale la mostra “Nudo e figura”, organizzata dall’associazione Heart – pulsazioni culturali e Ponte43 per il progetto “I Temi dell’arte”.

POST COVID
Con più di centocinquanta artisti coinvolti, sette sedi espositive, un ricco calendario di eventi collaterali e incontri, e in collaborazione con numerosi enti pubblici e privati del territorio, il progetto “I Temi dell’arte” indaga la presenza nel contemporaneo dei grandi generi artistici della tradizione, per comprenderne l’evoluzione e il loro ruolo attuale. Sette mostre, dedicate ad altrettanti temi della tradizione (Arte Sacra, Paesaggio, Ritratto, Autoritratto, Natura Morta, Nudo e figura, Soggetto storico, mitologico e letterario) e una serie di incontri e iniziative provano a rispondere a questi interrogativi, proponendo un approccio inconsueto all’analisi dell’opera d’arte: la lettura iconografica.

“I Temi dell’arte” prosegue una tradizione inaugurata anni fa dal gruppo fondatore di Heart – pulsazioni culturali con “Brianza: terra d’artisti” o con i più recenti Colori, Materie e Elementi, tutti progetti che superano anche il concetto classico di mostra d’arte, arricchendosi con conferenze, incontri, eventi, ed iniziative pluridisciplinari.

La mostra “Nudo e figura” propone, attraverso la ricerca di 27 artisti di età, formazione e linguaggi tra loro molto differenti, un percorso nel soggetto, nudo o figura, declinato in un ventaglio di sfumature iconografiche: una serie di opere realizzate con diverse tecniche, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alla video installazione. Artisti molto noti a livello internazionale come Tom Wesselmann, Araki, Sandro Chia e Mario Ceroli, dialogano con artisti dalle diverse storie personali: alcuni con un percorso importante alle spalle, altri ancora emergenti e giovanissimi.

LE OPERE
In mostra opere di Nobuyoshi Araki, Enrico Baj, Davide Balossi, Maurizio Bonfanti, Elisa Cella, Gianni Cella, Mario Ceroli, Sandro Chia, Gianluca Chiodi, Nando Crippa, Umberto Crisciotti, DAF, Francesco Di Luca, Pino Deodato, Anna Donati, Federica Ferzoco, Bruno Freddi, Giovanni Manfredini, Anna Momini, Elena Mutinelli, Giangi Pezzotti, Luca Panucci, Marco Rossi, Alex Sala, Anna Santinello, Willy Verginer, Tom Wesselmann.

“Con questa mostra inauguriamo la riapertura della Torre Viscontea, una collettiva d’arte che indaga il tema del corpo e più in generale della figura umana – commenta l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza. Ventisette artisti italiani e internazionali, affermati o emergenti, propongono attraverso diversi linguaggi artistici, scultura, pittura, fotografia e videoarte, la loro riflessione profonda sui meccanismi emotivi e figurativi del corpo, mettendolo a nudo”.