Lecco, 12 giugno – La classe 5D dell’Indirizzo “Manutenzione e Assistenza Tecnica” dell’Istituto Fiocchi di Lecco si è classificata al secondo posto alla gara nazionale dell’automazione 2020, organizzata da Siemens.

Il progetto ha visto la classe impegnata in diverse attività finalizzate ad ammodernare completamente, in logica industria 4.0, un macchinario industriale presente in Istituto, prodotto diversi anni fa da Simecon, azienda lecchese leader nella costruzione di macchine speciali di assemblaggio e controllo.

La premiazione, in diretta streaming dalla nuova sede di Siemens a Milano, è avvenuta il giorno 5 giugno.

Già nel precedente anno scolastico la classe ha seguito un percorso formativo di alternanza scuola lavoro alla rovescia promosso da Adecco e Siemens (“Build your Future”): non sono stati i ragazzi a recarsi nelle varie aziende, ma diversi formatori aziendali sono entrati in classe, sia per svolgere attività di docenza sia per guidarci in attività pratiche, affidate direttamente a loro. Oltre ad Adecco, Siemens e Simecon hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa anche SMC Italia, azienda innovativa nel settore dei componenti pneumatici ed elettronici per l’automazione industriale, 2SAutomazione per la parte PLC e l’ITS Angelo Rizzoli per la parte gestionale.

 

IL COMMENTO
Prof. Fabio Coppola (referente del progetto): “Quest’anno scolastico il lavoro dei ragazzi ha preso avvio già dal mese di settembre ma, in procinto di terminare la macchina siamo stati interrotti dal coronavirus. Non ci siamo scoraggiati in quanto attraverso l’utilizzo del software Nx di siemens che ci ha consentito di riprodurre il comportamento fisico del macchinario in maniera virtuale attraverso una simulazione software (virtual commisioning). In questo modo abbiamo potuto testare tutti gli elementi progettati e relative automazioni, tecnicamente controllate dal PLC, accorciando notevolmente i tempi di sviluppo, soprattutto nella fase di debug del software. Un grade merito ai ragazzi che con la loro passione e dedizione ci hanno ripagato di tutto il lavoro svolto”.

“E’ davvero bello poter affermare da parte mia e di tutti i miei colleghi che è stato un piacere essere stai i docenti di questa bellissima classe e poter costruire insieme a loro un progetto del genere.
Ringrazio il nostro dirigente scolastico perché se arrivano tanti successi il merito è il suo che ci ha sempre messo nelle condizioni di poter esprimerci al meglio e supportato in tutte le iniziative prese a fin di bene per la scuola e dei ragazzi, sono davvero fiero di far parte di questa Scuola”.

Prof. Claudio Lafranconi (Dirigente Scolastico) commenta: “I ragazzi sono stati eccezionali per la passione con cui hanno svolto questo lungo lavoro e il tempo che hanno dedicato, anche fuori dal normale orario scolastico. Inoltre è importante aver constato che l’avvento della didattica a distanza non ha fermato il progetto, ma anzi ha permesso di sviluppare nuove potenzialità dei software utilizzati dai ragazzi
Questo progetto rappresenta un ottimo esempio di sinergia tra scuola e aziende ed è uno dei tanti momenti che permette la crescita professionale dei ragazzi e dei docenti”.

 

Dettagli tecnici della macchina
La macchina realizzata consiste in un pallettizzatore automatico; si è intervenuto sostituendo tutti gli attuatori e sensori presenti, un PLC siemens e un pannello operatore per la gestione della macchina.

La macchina è composta da due pistoni tandem che servono per prelevare il vassoio, un asse elettrico che permette di posizionare il vassoio al di sotto del pick and plase e di spostarlo nelle varie posizioni di deposito pezzi. Un asse per il pick and place composta da un manipolatore pinze e da delle pinze per il prelievo dei pezzi e il deposito sul vassoio. Un manipolatore che preleva il vassoio e lo deposita sul nastro trasportatore che provvederà a spostare il vassoio in un’altra linea di produzione.

Per quanto concerne la sicurezza la macchina è dotata di un dispositivo di arresto che permette l’interruzione del ciclo di funzionamento nel caso si premi il pulsante d’emergenza o l’apertura delle barriere di protezione del pick and place.