Dervio, 12 giugno 2020 – Il centro sportivo Azzurri d’Italia a Dervio subirà un’importante riqualificazione, che vedrà la realizzazione di una pista di atletica con rettilineo per i 100 metri.

Gli interventi saranno possibili grazie alla collaborazione tra Us Derviese e l’Amministrazione Comunale, anche a seguito del rinnovo del Consiglio Direttivo della società sportiva nello scorso autunno. “La riqualificazione dell’area – ha sottolineato il sindaco Stefano Cassinelliha l’obiettivo di incentivare sempre più la pratica sportiva, soprattutto nelle nuove generazioni, ma non solo, proponendo così strutture moderne e all’avanguardia, garantendo anche la piena sicurezza degli atleti i quali potranno tranquillamente praticare atletica senza il continuo rischio di dover per forza allenarsi non sempre sulla strada, considerando che in inverno alle 17 è buio”.

La planimetria della nuova pista d’atletica al centro sportivo di Dervio

Il sindaco è poi entrato nei dettagli dell’intervento: “Il Presidente dell’Unione Sportiva Derviese Cristian Adamoli, in pochissimo tempo, ha messo in campo una squadra di tecnici i quali, a servizio della comunità senza alcun onere, stanno studiando la miglior soluzione per la realizzazione della pista di atletica composta da un anello di quattro corsie della lunghezza di 300 metri e il rettilineo dei 100 metri, tutto regolarmente illuminato per garantire la possibilità di allenamento serale e che, con tutta probabilità, sarà posizionata intorno all’attuale campo di calcio a 11, andando a ridurne solamente in piccola parte le dimensioni, garantendo comunque la possibilità di disputare tutta l’attività calcistica sia del settore giovanile a livello regionale sia un’eventuale squadra di prima categoria”.

Di pari passo con la creazione della pista di atletica avverrà anche la ristrutturazione degli spogliatoi, a cui si aggiungerà lo studio per la creazione di un secondo campo da beach volley da posizionare con tutta probabilità parallelamente a quello già esistente oltre che allo spostamento della pedana e fossa del salto in lungo in prossimità del rettilineo dei 100 metri.

Cassinelli ha concluso: “Partendo da Lecco sino a Sondrio da un lato e Chiavenna dall’altro, non esistono piste di atletica, per questo il nuovo centro sportivo sarà unico del suo genere e punto riferimento per tutta la sponda orientale del lago. Dervio in atletica è sinonimo di mezzofondo; diversi gli atleti che hanno portato in risalto il nome del nostro paese, da prima con Federico Fumagalli, Paola Testa, Davide Raineri, Damiano Polti poi Mustafa Belghiti e ora i giovani Mattia Adamoli, Ilaria Menatti, adesso anche in una specialità tecnica e particolare come il giavellotto con Simone Buzzella”.