Lecco, 11 giugno – Partivano in treno da Lecco e da tutto il Nord Italia per raggiungere il porto di Genova e essere imbarcati in Africa dove venivano smaltiti illegalemnte.

La Guardia di Finanza di Genova e dell’Agenzia delle Dogane hanno sequestrato 130 tonnellate di rifiuti e denunciato 16 persone. Si tratta di uomini di origine senegalese e nigeriana, principalmente residenti in Lombardia ma anche in Liguria.

A essere smaltiti illegalmente erano soprattutto parti di automobili, motocicli e rifiuti elettronici con destinazione Senegal, Marocco, Nigeria, Costa d’Avorio. Una volta giunti in Africa, dai rifiuti veniva recuperato il materiale rivendibile, il resto invece veniva abbandonato in grandi discariche abusive.

Per gli imprenditori che si avvalevano di questo sodalizio criminoso, un ingente risparmio rispetto allo smaltimento a norma di legge.