Lecco, 10 giugno – “L’area della Piccola sarà il simbolo dell’inizio del cambiamento della nostra città, nei prossimi anni daremo impulso con forza alla progettazione della definitiva riqualificazione dell’intera zona per sanare una situazione che non è più tollerabile. Le forze del centrodestra che mi sostengono sono, d’accordo in maniera unanime, e per questo posso annunciare che, se i lecchesi porranno fiducia nella mia persona, da gennaio 2021 il mercato cittadino del mercoledì sarà in centro, come da anni chiedono i commercianti e i fruitori del mercato” dichiara Peppino Ciresa, candidato Sindaco della coalizione di centrodestra.

“Dobbiamo essere consapevoli che nell’arco del prossimo mandato amministrativo, la nuova giunta comunale, dovrà essere fautrice della trasformazione della ‘Piccola’ ”- spiega Peppino Ciresa – “ la nostra coalizione in queste settimane ha elaborato un piano da attuare nell’arco del mandato per porre fine alla ghettizzazione che si è venuta a creare in quella parte di città in questi anni. La Piccola sarà l’area di cerniera della città che lavora sul cardine dei giovani: a nord gli istituti tecnici professionali e i licei, a sud l’università e i laboratori di ricerca”.

 

Peppino Ciresa, candidato sindaco a Lecco

UN POLO MULTIFUNZIONALE
“L’area deve divenire un polo multifunzionale: il luogo di service per le attività dei giovani (formazione secondaria e universitaria, luogo di studio con la nuova biblioteca e luogo di svago) dotato di ampio parcheggio che racchiuda il mercato coperto. Un luogo capace di unire, i percorsi di mobilità pedonale degli studenti da e verso la stazione oggi ingestibili, che permetterà anche di superare la cesura della ferrovia, migliorando allo stesso tempo i flussi pendolari in entrata e uscita dalla città” rimarca il candidato del centrodestra.

“Mentre si faranno questi lavori dovremo necessariamente permettere che il mercato si svolga in tutta sicurezza, da quest’esigenza infatti bisognerà attuare una sperimentazione programmata per far si che gli utenti e gli ambulanti del mercato, prima di tornare nella nuova Piccola, abbiano adeguati spazi; Per questi motivi propongo che da gennaio si inizi a svolgere il mercato del mercoledì in centro attuando così il progetto degli stessi operatori e che ho sempre sostenuto anche da Presidente di Confcommercio Lecco. Mi fa piacere” – sottolinea Ciresa -“ che quest’idea sia tornata recentemente oggetto di annunci elettorale da chi sostiene la giunta Brivio, purtroppo però mi permetto di ricordare come il Comune però non abbia mai sposato questa causa, se non recentemente perché obbligata a causa delle prescrizioni sanitarie per l’emergenza covid-19”.

MUSICA, SPORT E TRASPORTI
“Nel progetto si prevederà, inoltre, un adeguato spazio capace di ospitare alcuni eventi sportivi e musicali oggi realizzati sulle piazze centrali e sul lungolago che sono fonte di chiusure della viabilità e di problematiche per la gestione del traffico”- prosegue il candidato del centrodestra – “Questo nuovo spazio sarà fulcro di questi eventi che favorirà il coinvolgimento dei giovani lecchesi, fasce d’età che saranno i protagonisti della “Piccola” grazie alla presenza della nuova biblioteca civica e dello spazio Informagiovani, servizi essenziali che oggi sono in luoghi poco fruibili per i lecchesi e per gli studenti che studiano a Lecco”.

“In collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana, infine, si valuterà la possibilità di realizzare una fermata a binario unico di collegamento tra la Piccola e la stazione ferroviaria per veicolare adeguatamente il flusso degli studenti in arrivo in città per frequentare gli istituti secondari cittadini evitando così il continuo assembramento che si verifica nelle ore coincidenti con l’inizio e il termine delle lezioni scolastiche” continua Ciresa.

I GIOVANI
“La Piccola può rappresentare un’occasione unica per creare un Polo dei giovani che abbia respiro anche provinciale e che in collaborazione con il Politecnico permetta di poter esprimere pienamente la vocazione universitaria della nostra città. Faremo un operazione storica di trasformazione pari a quella che fu realizzata con le giunte di centro destra chiudendo le piazze a lago al traffico, aprendo l’attraversamento e inaugurando il polo ospedaliero. La nostra vocazione di centrodestra è mettere in campo grandi progetti di trasformazione urbana e sociale per Lecco, naturalmente ponendo attenzione al decoro urbano e alle manutenzioni puntuali, che in questi anni di Giunta Brivio, sono stati completamente trascurati” conclude Peppino Ciresa.